Bandi di gara e contratti

In questa pagina sono consultabili informazioni, documenti e dati relativi alle procedure di scelta del contraente per l’affidamento di lavori, forniture e servizi di valore superiore a 20.000 euro, così come previsto dall’art. 12 del Regolamento sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza.

Bandi di gara

Bando di gara 

 

 

PROROGA TERMINE PRESENTAZIONE OFFERTE GARA INFORMALE PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI CASSA DELL'AUTORITA' GARANTE PER L'INFANZIA E L'ADOLESCENZA.

Si informa che il termine per la presentazione delle offerte della gara in oggetto è stato prorogato al 16 GIUGNO 2017, ore 23.59 e la prima seduta pubblica per l'apertura delle buste "A" - DOCUMENTAZIONE è stata rinviata al 20 GIUGNO 2017, ore 10.00.

Si informa inoltre che, qualora l'offerta sia consegnata a mano, l'orario per la ricezione della medesima da parte dell'Ufficio dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza, sito in Via di Villa Ruffo 6, Roma, è ore 09.00 - 19.00.

Le motivazioni sono contenute nel provvedimento di cui al link sottostante (determinazione dirigenziale n. 0001301/2017 del 28 aprile 2017)

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

  

Bando di gara informale, sotto soglia comunitaria, ad evidenza pubblica, per l'affidamento in concessione del servizio di cassa dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza. 

Decreto legislativo 18 aprile2016, n. 50 - art. 30

 

Ulteriori quesiti pervenuti

1) Atteso il tenore letterale dell'art. 6 del Disciplinare di gara, laddove in merito alla Busta A, sub a6 prevede che la Busta A contenga "copia conforme della certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2008, per il servizio di tesoreria e/o cassa a favore degli enti pubblici", senza ulteriori specificazioni formali, riteniamo che l'attestazione di conformità possa essere rilasciata dal procuratorre della banca apponendo suklla copia della certificazione il timbro della Banca e la propria sottoscrizione

2) Chiediamo conferma che siano equipollenti le certificazioni di qualità UNI EN ISO 9001 rilasciate negli anni successivi al 2008 (es. nel 2015)

Risposte  

1) L'attestazione di conformità all'originale della certificazione di Qualità UNI ES ISO 9001 per il servizio di cassa e/o tesoreria a favore di Enti pubblici, deve essere prodotta in conformità a quanto previsto dal D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e, in particolare, dell'articolo 18 "Copie Autentiche"

2) È considerata equipollente la Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9001 rilasciata negli anni successivi al 2008 (es. nel 2015)

 

Ulteriori quesiti pervenuti

1) Nello schema di convenzione, all'art. 3 si fa riferimento ad un timbro che la banca deve apporre sui mandati. Detta prassi non è più in uso da tempo e la convalida dei documenti di incasso o pagamento avviene mediante quietanziario o bollettario che viene consegnato a fine esercizio o con l'eventuale restituzione periodica dei documenti cartacei. Si chiede quindi se il riderimento al timbro della banca possa essere sostituito dalle procedure di convalida sopra descritte;

2) Sempre nello schema di convenzione, all'art.7, si prevede la trasmissione giornaliera dell'elenco di operazioni effettuate. La legge prevede la consegna (o meglio la conservazione) del giornale di cassa. Si chiede se la previsione della convenzione si riferisca a ciò. Appaiono inoltre singolari le previsioni (i) di restituzione degli ordinativi non eseguiti e di (ii) restituzione dei pagamenti da eseguirsi fuori piazza dopo la loro estinzione (in quest'ultimo caso essendo venuta meno la distinzione rispetto alle operazioni fuori piazza);

3) All'art. 9 della convenzione vi è una previsione denominata "quadro di raccordo": si chiede se con tale locuzione ci si riferisca alla "verifica di cassa" o altro;

4) Da ultimo evidenziamo che l'allegato modello di dichiarazione sostitutiva pare contenere un refuso laddove nelle dichiarazioni da rendere si riferisce alla lettera b, invece  che alla lettera c della medesima dichiarazione. Ove effettivamente l'errore materiale sussista, si chiede se si può modificare il riferimento o se deve essere comunque lasciato invariato

Risposte 

In ordine al punto 1) si precisa che il riferimento al timbro della banca può essere sostituito dalla restituzione periodica dei documenti cartacei;

In ordine al punto 2) si precisa che la previsione della convenzione si riferisce al giornale di cassa; 

In ordine al punto 3) si precisa che con la locuzione "Quadro di raccordo" ci si riferisce alla "verifica di cassa"

In ordine al punto 4) si precisa che, per mero errore materiale, le pagine 3, 4 e 5 del modello di dichiarazione sostitutiva operano il rinvio alla lettera B) anziché alla lettera C) del modello stesso (Dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante qualità, stati e fatti di cui all'art. 80, commi 1, 2, e 3 del D.Lgs. 50/2016). E' in facoletà della società modificare il riferimento.

 

Ulteriori quesiti pervenuti

1. Stante il differimento del termine di presentazione dell'offerta dal 5.5 al 16.6 e per l'apertura della Busta A dal 10.5 al 20.6 ore 10.00, chiediamo se sia differito anche il termine entro il quale occorre fornire il nominativo e gli ulteriori dati anagrafici dei delegati per partecipare all'apertura della busta A e, in caso affermativo, quale sia il termine entro il quale occorre fornire detta comunicazione. 

2. Il disciplinare prevede che sia la busta A, che la B e la C contengano procura originale o procura in copia autenticata ove la documentazione ivi contenuta sia sottoscritta da un procuratore della banca. Al rigurado, atteso il costo notarile per le tre autenticazioni ed il tenore letterale dell'art. 47 del D.P.R. n. 445/2000, riteniamo che Codesto Ente debba procedere alla restituzione delle tre procure richieste, oppure sopportarne i costi, oppure accettare una dichiarazione sostitutiva di notorietà, trattandosi di attestazione di stato o qualità, nel caso in cui la banca intenda formulare una offerta.

Risposte 

1. In relazione alla prima seduta pubblica fissata al 20 giugno 2017 ore 10.00 si informa che, per ragioni di controllo della sicurezza degli accessi all'edificio, i dati anagrafici completi (cognome, nome, data di nascita) dei delegati dovranno essere comunicati all'Ufficio dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza via fax al n. 06.6779.3412 entro e non oltre il giorno 16 giugno 2017

2. In relazione al quesito sopracitato si conferma quanto disposto nel disciplinare di gara con esclusione della possibilità - se la dichiarazione/offerta è sottoscritta dal procuratore della società - che questa Autorità garante sopporti i costi di autentica della procura notarile dalla quale risulti il conferimento dei poteri di rappresentanza

Quesiti

1. Importo massimo dell'anticipazione e modalità di calcolo del limite massimo concedibile

2. Numero dei bonifici effettuati annualmente (anno 2016)

3. Eventuale compenso al Tesoriere attualmente erogato 

Risposte 

1. A rettifica della risposta n. 5 compresa all'interno del secondo gruppo di risposte ai quesiti formulati si precisa che, l'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza non è soggetta a quanto stabilito dall'articolo 222 del Testo Unico n. 267/2000, per ragione di ciò, non è vincolata ad un importo massimo concedibile e quindi a specifiche modalità di calcolo dello stesso. 

2. Non sono stati effettuati bonifici nell'anno 2016

3. Il servizio di cassa è svolto dall'attuale banca a titolo gratuito 

Quesito 

Si chiede di specificare se esiste obbligo di anticipazione di cassa, importo massimo o modalità di calcolo importo massimo.

Risposta 

In conformità all'art. 6, comma 2 dello schema di convenzione per la gestione del servizio di cassa non sussiste obbligo di anticipazione di cassama una facoltà. La normativa che disciplina l'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza non contempla l'importo massimo dell'anticipazione o la sua modalità di calcolo. 

Quesiti

1. Attuale istituto cassiere 

2. Numero annuale ordinativi incasso/pagamento e se l'attività è informatizzata o avviene con cartaceo 

3. Nella formula del tasso (debitore/creditore) non è specificato spread massimo applicabile 

4. Esiste un capitolato tecnico 

5. Fornire schema di dichiarazione sostitutiva 

Risposte 

1. Attuale istituto cassiere: Banca Nazionale del Lavoro s.p.a.

2. Reversali anno 2016: n. 14; Mandati anno 2016: n. 327; Reversali anno 2015: n. 13; Mandati anno 2015: n. 1000; Attività espletata in modalità cartacea 

3. Spread massimo applicabile tasso debitore: 2,5%

4. Non esiste un capitolato tecnico 

5. Lo schema di dichiarazione sostitutiva è scaricabile dal sito www.garanteinfanzia.org/bandi-di-gara-e-contratti 

Quesiti 

1. Numero dipendenti 

2. Numero e importo dei mandati e delle reversali emessi nell'anno 2016

3. Importo della giacenza media annua presso il tesoriere 

4. Importo della giacenza media annua presso Banca d'Italia 

5. In relazione all'art. 6, secondo capoverso, dello Schema di convenzione, che prevede la valutazione da parte della banca di eventuali richieste di anticipazioni di cassa, chiediamo quale sia la normativa di riferimento per la concessione della stessa 

6. Eventuale importo e utilizzo medio di anticipazione di cassa degli ultimi tre anni

7. Nome del programma di contabilità (software house) e della modalità di trasmissione degli ordinativi (cartaceo/ordinativo informatico) e conferma della disponibilità dei flussi di trasmissione per l'ordinativo informativo locale nel formato "xml" prescritto dalla Circ. AgID n. 64 del 15 gennaio 2014

8. In caso di modalità cartecea, richiediamo l'impegno all'adozione delle procedure di "Ordinativo Informatico Locale" individuate dalla circolare citata, entro 60 giorni dall'attivazione del servizio

9. In relazione all'articolo 7 della convenzione, primo capoverso, chiediamo se le comunicazioni richieste possano considerarsi assolte con la sola trasmissione della documentazione in via telematica e non cartacea 

10. Tipologia di operazioni previste presso la filiale da parte di uffici dell'amministrazione/utenti 

11. Chiediamo se sia disponibile la modulistica predisposta dall'ente per la presentazione della documentazione (domanda di partecipazione, dichiarazione ai sensi DPR 445/2000, offerta tecnica ed economica)

Risposte 

1. L'Ufficio dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza si compone di n. 10 dipendenti compreso un dirigente coordinatore 

2. Reversali anno 2016: n. 14 (importo complessivo € 1.655.604,08): Mandati anno 2016: n. 327 (importo complessivo € 859.037,05)

3. Il servizio di cassa è in regime di tesoreria unica in Tabella A

4. La giacenza media nell'anno 2016 relativa alla contabilità infruttifera presso la Banca d'Italia è stata di € 982.813,58

5. Articolo 222 del decreto Legislativo 267/2000 e s.m.i. 

6. Non ci sono state anticipazioni di cassa negli ultimi tre anni 

7. Il programma di contabilità è il J-Serfing (Software House: Maggioli); Trasmissioni degli ordinativi in modalità cartacea 

8. Disponibilità ai futuri adeguamenti secondo le disposizioni vigenti 

9. In relazione all'articolo 7 dello Schema di convenzione, primo capoverso, le comunicazioni richieste possono considerarsi assolte con la sola trasmissione della comunicazione in via telematica 

10. Le operazioni sono quelle stabilite nello schema di convenzione allegato 

11. Lo Schema di dichiarazione sostitututiva ai sensi del DPR 445/2000 nonché il modello di offerta tecnica ed economica sono scaricabili dal sito www.garanteinfanzia.org/bandi-di-gara-e-contratti

 

Progetto integrato di comunicazione 

Avviso pubblico - Invito a manifestare interesse a partecipare alla procedura negoziata ai sensi dell'art. 36, comma2, lettera b del decreto legislativo 18 aprile 2016 n.50 per l'affidamento di un progetto integrato di comunicazione, informazione e sensibilizzazione sulla Convenzione Internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza al fine di sviluppare una cultura condivisa per il riconoscimento dei minori come titolari attivi dei propri diritti. 

Aggiudicazione della procedura

 

Comunicazione di esclusione dalla procedura sopra indicata negoziata ai sensi e per gli effetti dell'articolo 29, comma 1, 2° periodo del D.Lgs. 18 aprile 2016 n.50:

- GIFFONI MEDIA SERVICE s.r.l.

- POMILIO BLUMM s.r.l.

 

Comunicazione di ammissione alla successiva fase di apertura delle buste "B" - offerta tecnica 

- DOXA s.p.a. 

- LA FABBRICA s.p.a.

 

 

Decreto di nomina della Commissione preposta alla valutazione delle offerte 

Commissione 

Cristiana Corinaldesi CV e Dichiarazione di incompatibilità

Simona Sperindè CV e Dichiarazione di incompatibilità

 Saverio Pescuma CV e Dichiarazione di incompatibilità

 Manuela Trevisan CV e Dichiarazione di incompatibilità

 

 

Decreto di nomina della Commissione

Commissione 

Cristiana Corinaldesi CV e Dichiarazione di incompatibilità 

Antonella Bellino CV e Dichiarazione di incompatibilità 

Tullia Passerini CVDichiarazione di incompatibilità 

Segretaria verbalizzante

Manuela Trevisan CV e Dichiarazione di incompatibilità 

Ulteriori quesiti pervenuti

1. Attualmente il sito web è realizzato con un CSM, che sembrerebbe essere Drupal. Per il nuovo sito serve solo sviluppare la nuova interfaccia grafica lasciando intatta la struttura dell'attuale sito o è richiesto lo sviluppo di un nuovo sito, con una struttura realizzata ex-novo?

2. Con riferimento allo staff di cui al punto d).2 perché la figura è richiesta separata dalle figure richieste al punto d).1? Sono richieste competenze diverse o un impiego temporale differente? o altro? 

Risposte 

1. Non è richiesto lo sviluppo di un nuovo sito con una struttura realizzata ex-novo.

2. Con riferimento alla figura prevista al punto d)2 della lettera di invito questa Amministrazione ha valutato di attribuire un punteggio ulteriore allorquando la metodologia proposta per la creazione di uno staff dedicato preveda un ulteriore professionista con competenza nel campo della comunicazione web in aggiunta ai professionisti di cui al punto d)1. 

Ulteriori quesiti pervenuti

Quesito n. 1 

Punto 4A.a): per "metodologia...per il rafforzamento della comunicazione istituzionale" si richiede l'elaborazione di una strategia di comunicazione istituzionale basata sui punti 4A.a) e a)2?

Risposta n.1 

Riguardo al punto 4A.a) della lettera di invito (OFFERTA TECNICA) per "metodologia presentata per il rafforzamento della comunicazione istituzionale dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza" si richiede l'elaborazione di una strategia di comunicazione istituzionale basata sui punti 4A.a)1 e 4Aa)2

Quesito n.2 

Punto 4A.a) 1 spot, video: per spot si intende un'infografica animata e per video uno spot pubblicitario? All'interno dell'offerta tecnica sarà necessario inserire uno storyboard illustrato di tali prodotti? Verranno richiesti due esempi (uno per lo spot, uno per il video?); dovrà essere elaborata una strategia di diffusione attraverso media tradizionali e online? 

Risposta n.2 

Riguardo al punto 4A.a)1 della lettera d'invito (OFFERTA TECNICA): spot, video. Per spot si intende spot pubblicitari e per video la produzione e/o la possibilità di ospitare video all'interno del sito web. E' in facoltà della società proponente inserire nell'offerta tecnica uno storyboard/esempio di tali prodotti

Quesito n.3

Punto 4A.a)2 ideazione di prodotti per la comunicazione offline e prodotti per la comunicazione online: si richiede anche la produzione di alcuni esempi grafici dei prodotti che si intende produrre? Al contrario verrà richiesta esclusivamente la loro descrizione, processo realizzativo e proposte per la modalità di diffusione?

Risposta n.3  

Riguardo al punto 4A.a)2 della lettera di invito (OFFERTA TECNICA):  ideazione di prodotti per la comunicazione offline e prodotti per la comunicazione online. E' richiesta esclusivamente la loro descrizione, processo realizzativo e proposte per la modalità di diffusione.

Quesito n.4  

Punto 4A.c)1: alla rivisitazione strutturale dei contenuti del sito viene richiesta anche una rivisitazione a livello grafico del sito (loghi, colori, proposta grafica, ecc.)? 

Risposta n.4 

Riguardo al punto 4A.c) della lettera di invito (OFFERTA TECNICA): Oltre alla rivisitazione strutturale dei contenuti del sito è richiesta anche una rivisitazione a livello grafico del sito (loghi, colori, proposta grafica, ecc.)

Quesito n.5  

Punto 4A.d) dell'offerta tecnica: richiederemmo un chiarimento rispetto alla "creazione di uno staff dedicato". Vorremmo avere la conferma che viene richiesto al proponente di indicare, in base alle figure indicate del bando, delle figure professionali che si occupino delle competenze previste in uno staff di redazione che si occupi della gestione del sito

Risposta n. 5 

Riguardo al punto 4A.d) della lettera di invito (OFFERTA TECNICA): "creazione di uno staff dedicato". Le figure professionali richieste non si devono occupare soltanto della gestione del sito 

 

Quesito

Il prospetto indicato nella lettera d'invito (pag. 5 e 6) prevede le voci "Importo del Compenso" ed "Importo Offerto".  Con la dicitura "Compenso Annuo Richiesto" si fa riferimento al prezzo base palese complessivo pari ad € 134.000+IVA?

Risposta 

Con la dicitura "Compenso annuo richiesto" del prospetto indicato nella lettera di invito (pag. 5 e 6) si fa riferimento al prezzo base palese pari ad € 134.000,00 al netto dell'IVA calcolata nella misura vigente  

 

Quesito

In riferimento all'oggetto e alla lettera di invito, chiediamo se è possibile redarre l'offerta tecnica e l'offerta economica su carta intestata e apporre la marca da bollo invece che redarla su carta da bollo.

Risposta

L'offerta tecnica e l'offerta economica possono essere redatte, anziché su carta da bollo, sulla carta intestata della società ed apporre la marca da bollo secondo il valore vigente. 

 

Quesito

In merito all'avviso di cui in oggetto, si richiede se, al punto C dei requisiti di partecipazione al bando, il fatturato complessivo, di cui alla frase "Aver realizzato complessivamente negli ultimi tre esercizi approvati alla data di pubblicazione della presente procedura un fatturato, per i servizi nel settore oggetto del presente avviso, pari ad €268.000,00", si intende come SOMMA DEL FATTURATO GENERATO NEI 3 ANNI PRECEDENTI, relativamente al settore oggetto del presente avviso. 

Risposta 

In relazione al quesito formulato, si precisa che il fatturato complessivo richiesto di cui al punto c) del paragrafo 6 dell'Avviso pubblico contenente l'"Invito a manifestare interesse a partecipare alla procedura negoziata ai sensi dell'articolo 36, comma 2, lettera b) del decreto legislativo 18 aprile 2016 n. 50 per l'affidamento di un progetto integrato di comunicazione, informazione e sensibilizzazione sulla convenzione internazionale dei diritti dell'infanzia e l'adolescenza al fine di sviluppare una cultura condivisa per il riconoscimento dei minori come titolari attivi dei propri diritti" è la somma del fatturato generato nei tre anni precedenti la data di pubblicazione della presente procedura, per i servizi nel settore oggetto dell'avviso medesimo.

 

Quesito 

In merito alla procedura negoziata Determina Rep. n. 28/2017 prot. n. 0000461 in data 10/02/2017 vorrei sapere se dobbiamo inviare unicamente il modulo allegato compilato con la carta di identità o se dobbiamo/possiamo inserire anche una presentazione dell'azienda. 

Risposta 

In relazione al quesito formulato si risponde nel modo seguente:

All'istanza di manifestazione di interesse dovrà essere allegato il modello unico di dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto notorio circa il possesso dei requisiti di cui al paragrafo 6 dell'avviso medesimo, debitamente compilato in ogni sua parte, corredato - quanto al requisito di capacità tecnica e professionale di cui al punto d) del paragrafo 6 precisato - da un curriculum dei progetti a rilevanza nazionale e interregionale che attesti la sussistenza della competenza richiesta, con i risultati raggiunti, nonché, da una descrizione della rete di scuole con cui collaborare già attiva su tutto il territorio nazionale. 

 

Quesito 

La presente per richiedere in merito al bando in allegato la possibilità di partecipare con RTI (raggruppamento temporaneo d’impresa) Se possibile chiediamo anche se i requisiti per l’ammissione devono essere in possesso per entrambe le società

Risposta 

In relazione al quesito formulato da codesta società si rappresenta che, ai sensi del paragrafo 6 dell’avviso pubblico inerente il progetto integrato di comunicazione, informazione e sensibilizzazione sulla convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza al fine di sviluppare una cultura condivisa per il riconoscimento dei minori come titolari attivi dei propri diritti, sono ammesse a partecipare soltanto le società singole che siano in possesso di tutti i requisiti di partecipazione (di ordine generale, di idoneità professionale, di capacità economico-finanziaria tecnico-professionale) previsti dal paragrafo 6 dell’avviso stesso.

Quesito

Con la presente sono a chiederle un chiarimento riguardo il bando in oggetto. Il punto 6 paragrafo c) (requisiti di capacità economica e finanziaria) non sembra rientrare nel modello di dichiarazione sostitutiva da voi fornito: è necessario allegare un'autodichiarazione con il fatturato generato dalla società nei tre anni precedenti la data di pubblicazione della presente procedura?

Risposta

In relazione al quesito formulato si risponde nel modo seguente:

All’istanza di manifestazione di interesse a partecipare all’Avviso pubblico per l’affidamento di un progetto integrato di comunicazione, informazione e sensibilizzazione sulla convenzione internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza al fine di sviluppare una cultura condivisa per il riconoscimento dei minori come titolari attivi dei propri diritti,  dovrà essere allegato:

  • modello unico di autodichiarazione sostitutiva circa il possesso dei requisiti di cui all’articolo 80 del decreto legislativo n. 50/2016 di cui al format allegato all’avviso;
  • autodichiarazione circa il possesso del requisito di capacità economica e finanziaria di cui alla  lettera c) del punto 6 dell’avviso pubblico in oggetto;
  • autodichiarazione circa il possesso del requisito di capacità tecnica e professionale di cui alla lettera d)  del punto 6 dell’avviso in argomento avvalorato dalla presentazione di un curriculum dei progetti a rilevanza nazionale e interregionale che attesti la sussistenza della competenza richiesta con i risultati raggiunti nonché una descrizione della rete di scuole con cui collaborare già attiva su tutto il territorio nazionale. 

 

Progetto “IO SONO QUI” 

Avviso pubblico - Indagine di mercato per l'affidamento diretto di servizi di supporto all'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza per la gestione amministrativo-contabile del progetto "IO SONO QUi" (scadenza ore 12.00 del 16 novembre 2015)

Avviso per manifestazione di interesse a costituire un Partenariato Pubblico Privato (PPP) per il Progetto “IO SONO QUI” finanziato dal "Piano di Azione Giovani Sicurezza e Legalità" (scadenza: ore 12.00 del 7 settembre 2015)

Campagna di comunicazione  (scadenza: ore 11 del 13 ottobre 2014)

Procedura negoziata, a cottimo fiduciario, per l’affidamento dell’ideazione creativa e realizzazione della campagna di comunicazione istituzionale che sarà promossa in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (20 novembre 2014)

Rassegna stampa (scadenza: ore 12 del 24 luglio 2014)

Procedura negoziata, a cottimo fiduciario, per l’affidamento del servizio di rassegna stampa telematica e monitoraggio radio-televisivo

Servizio di cassa

Sito web

 

Determine

Anno 2016

 

 

 

Avvisi di postinformazione

Attualmente non sono presenti