Conoscere i propri diritti per poterli difendere

L’avvio di un nuovo anno scolastico porta sempre con sé un forte senso di progettualità ed entusiasmo per coloro che sono coinvolti direttamente in questo appuntamento: studenti, insegnanti, genitori.

Un sentimento tanto forte da radicarsi così profondamente nel vissuto di tutti al punto da diventare il momento in cui si fanno progetti, si organizzano le giornate, si pianificano i mesi a venire, in una sorta di inizio d’anno a stagioni invertite.

Questo sentimento nasce proprio dall’importanza che il percorso scolastico ha per la vita degli individui: la scuola è luogo di formazione, di crescita, di arricchimento delle conoscenze; è il luogo in cui si sperimentano le relazioni con i pari, in cui la personalità del bambino comincia a confrontarsi al di fuori della famiglia, in cui si vivono le prime delusioni e ci si trova a muovere i primi passi in quello che è un pilastro fondamentale della libertà: la partecipazione.

Per l’avvio dell’anno scolastico 2017-2018, gli studenti presenti alla cerimonia di inaugurazione a Taranto hanno ricevuto in dono un libretto che questa Autorità di garanzia ha prodotto, per diffondere la conoscenza di due pilastri fondamentali per la crescita di cittadini consapevoli e dunque liberi: La Costituzione italiana e la Convenzione dei diritti del fanciullo.

“La Costituzione italiana raccontata ai ragazzi”, di Geronimo Stilton – sì proprio lui, il famoso topo-giornalista - per Edizioni Piemme, è per noi il mezzo per diffondere la consapevolezza che per poter difendere i propri diritti l’elemento imprescindibile è proprio la conoscenza di essi.

Il lavoro di questa Autorità di garanzia è molto intenso e spesso invisibile, ma sempre guidato dalla consapevolezza che obiettivo principale delle nostre azioni è di favorire nelle bambine e nei bambini la conoscenza dei propri diritti e la certezza della dignità delle proprie richieste. Siamo convinti che crescere con la fiducia nelle istituzioni come soggetti capaci di accoglierle e di sostenerle, favorirà lo sviluppo di una società libera e democratica dove tutti i cittadini, nel corso della loro vita, saranno capaci di rispettare se stessi e il mondo in cui vivranno.