Minori non accompagnati: a Lucca corso per 45 aspiranti tutori

Ha preso il via a Lucca il corso per aspiranti tutori volontari di minori stranieri non accompagnati (Mnsa) che proseguirà per tutto il weekend al Grand Hotel Guinigi. A organizzare la formazione l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (Agia) con il supporto di EASO – l’Ufficio europeo di supporto all’asilo. 

I candidati iscritti sono 45, in gran parte laureati e per la maggior parte donne.  Provengono dalle province di Lucca (15), Pisa (13), Pistoia (9) e Livorno (8). Territori nei quali risulta segnalata la presenza di 133 minori stranieri non accompagnati, che corrispondono al 21,4% dei Mnsa della Toscana (il 64% è in provincia di Firenze).

 “I tutori volontari sono cittadini che si rendono disponibili a fare da guida ai ragazzi nel difficile percorso di inserimento in una comunità che non conoscono e a sostenerli nelle scelte di vita che li attendono” spiega l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, Filomena Albano. “Questa forma di protezione per ‘persone di minore età’ è prevista dalla legge 7 aprile 2017, n. 47 che, per la prima volta in Europa, ha disciplinato in modo nuovo e in un’ottica di sistema le azioni a tutela delle persone di minore età che arrivano nel nostro paese prive di adulti di riferimento”.

Una volta superato il corso, se gli aspiranti confermeranno la loro disponibilità a essere inseriti nell’elenco dei tutori volontari, toccherà poi al Tribunale per i minorenni provvedere alla loro nomina.