21
Settembre
2017

Strasburgo, si è svolta la seconda riunione del CAHENF-Safeguards

Il 19 e 20 settembre 2017 si è riunito per la seconda volta a Strasburgo il CAHENF-Safeguards. Il gruppo di esperti – incaricato di assistere il Comitato sui diritti del fanciullo del Consiglio d’Europa (CAHENF) nell’elaborazione di standard per la tutela legale e per l’accertamento dell’età dei minori migranti – ha discusso la prima bozza di raccomandazione sulla tutela dei minori non accompagnati predisposta dal Segretariato. Il documento invita i 47 Stati membri del Consiglio d’Europa ad adottare tutte le misure legislative e organizzative necessarie a garantire la nomina tempestiva di un tutore, che ascolti i bisogni del minore straniero privo di riferimenti parentali, ne tuteli gli interessi e lo aiuti a coltivare le proprie potenzialità, accompagnandolo fino al raggiungimento della maggiore età.

L’Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, capofila della delegazione italiana presso il CAHENF, segue con attenzione i lavori di questo gruppo di redazione, strettamente correlati alle iniziative assunte dall’Autorità stessa sul piano interno per la sensibilizzazione, il reclutamento e la formazione di tutori volontari, in attuazione della Legge n. 47/2017. 

Articoli correlati