Pane media e fantasia, studenti del "Russell" ospiti di Agia

Due classi del terzo anno di liceo linguistico del "Bertrand Russell" di Roma sono state ospiti questa mattina della sede dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza (Agia). L'occasione è stata quella dell’avvio del progetto "Pane media e fantasia" realizzato da Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini e dalla scuola con il contributo dell’Autorità garante.

Nel corso della mattinata gli studenti hanno incontrato Filomena Albano. La Garante ha dialogato con i ragazzi, soffermandosi in particolare sui contenuti e sull'attuazione della Convenzione. Sono stati illustrati anche gli strumenti di soft law attraverso i quali opera l'Autorità, in particolare le raccomandazioni. “Scrivetemi le vostre - ha quindi proposto Albano - Quelle che vorreste che l'Autorità garante facesse proprie a proposito dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. L'Agia sarà la vostra portavoce nelle sedi istituzionali”.

I 25 giovani si sono divisi in sei gruppi di lavoro e si sono cimentati in un percorso laboratoriale e partecipativo sul tema dei diritti, a partire dalle seguenti macro aree: inclusione, famiglia, benessere, partecipazione, educazione e protezione. Al termine del lavoro i 16-17enni del “Russell” si sono alternati al microfono illustrando le loro raccomandazioni. Tra di esse quella che invita a “sostituire in parte l’alternanza scuola lavoro con giornate trascorse al lavoro con i genitori che non hanno la possibilità di stare con i figli” (art. 18). E ancora: per l’accesso ai social media da parte dei minorenni, affinché non si espongano a rischi mentendo sulla loro reale età per iscriversi ai servizi digitali, prevedere la necessità di fornire il codice fiscale (art. 17).